Cronaca | Ragazzi e tecnologia

Ragazzi a «scuola» di digitale con i Sella Lab Digital Campus

Imparare a cimentarsi con le nuove tecnologia divertendosi e stimolando la creatività. E' questo l'obiettivo dei mini percorsi formativi estivi organizzati da Sella Lab Biella

BIELLA – I Digital Campus sono percorsi formativi dedicati ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni che permettono di far crescere le loro passioni per il digitale e che potranno approfondire al termine del campus direttamente a casa. I percorsi andranno dalla programmazione della stampante a taglio laser, alla gestione della stampante 3D, fino alla programmazione dei lego attraverso il computer facendoli diventare piccoli robot e in fine alla gestione delle fotografie e dei video per diventare piccoli artisti.

Un'offerta nata da un percorso annuale
«E' un esperienza che è frutto di un lavoro annuale – spiega Emanuele Gritti responsabile di Fab Lab Biella – mi sono cimentato in questo anno proprio con ragazzini dagli 8 ai 16 anni in percorsi mirati all'applicazione di queste tecnologie. Durante i campus – continua Gritti – avremo diversi tipi di percorsi» Dal 30 luglio al 3 agosto partirà il primo «Io robot tu progettista» i ragazzi si cimenteranno con un kit della Lego con i quali poter costruire diversi tipi di robot e andare a infondergli «Una certa inelligenza – spiega Gritti – andando a programmare grazie alc omputer questi robottini e fargli fare tutto quello che si è pensato»

Taglio laser e stampante 3D
Il secondo percorso si intitola «Harry Plotter e il ritorno degli Jedi – Laser Generation. Qui – spiega ancora il remponsabile del Fab Lab – i ragazzi riusciranno a cimentarsi con il disegno vettoriale con il qule potranno andare a disegnare diversi tipi di grafiche e poi andare a trasformare i disegni in qualcosa di concreto grazie all'utilizzo della macchina a taglio laser o del plotter da taglio». Con il percorso 3D thinking i ragazzi potranno attraverso l'utilizzo di diversi tipi di software andare a disegnare in 3D diversi oggetti e potranno toccare con mano il loro oggetto concreto.

Piccoli videomaker crescono
L'ultimo percorso digitale è intitolato «Creativo lo sei già» ed è coordinato dalla fotografa e videomaker Alessandra Eusebio: «Il corso è costituito da tre macro aree – ci spiega Alessandra Eusebio – La prima è 'principi di storytelling' in cui si analizzeranno spezzoni si film o storie per capire come vengono costruiti per la seconda parte di prenderà in mano concretamente una cinepresa (oggi basta anche solamente uno smartphone) nella terza parte del corso finalizzeremo tutto quello che avremo imparato nelle prime due parti e faremo un vero e proprio montaggio video che potremo presentare ai genitori alla fine della settimana»