Cronaca | Sociale

«Biella Solidale»: i pasti dell'ospedale ai più bisognosi

L'Asl cittadina ogni mese riesce a distribuire 360 primi, 630 secondi, 660 contorni e 30 chili di pane. L'iniziativa lanciata nel 2014 ha permesso di non buttare via 4 tonnellate di cibo all’anno

La mensa dell'ospedale di Biella
La mensa dell'ospedale di Biella ()

BIELLA – Nonostante gli sprechi, l'ospedale di Biella getta ogni anno il 26 per cento dei pasti cucinati al suo interno, l'Asl cittadina grazie all'iniziativa «Biella Solidale» ogni mese riesce a distribuire 360 primi, 630 secondi, 660 contorni e 30 chili di pane.

L'iniziativa lanciata nel 2014 ha permesso di non buttare via 4 tonnellate di cibo all’anno. I pasti non consumati nella mensa dell’ospedale – se conformi a tutti gli standard di qualità – vengono consegnati a una associazione onlus che provvede a distribuirli a chi ne ha più bisogno. «Biella Solidale» contribuisce a promuovere azioni di lotta alla povertà, ridurre la quantità di rifiuti prodotti, sostenere e valorizzare le associazioni che operano in ambito sociale. L’auspicio è che presto anche altre realtà di ristorazione collettiva e commerciale possano aderire a questo progetto che è anche affermazione di una cultura di valorizzazione delle risorse.
L’Asl di Biella contribuisce ad alimentare la cultura del non spreco; lo fa su più fronti a 360 gradi, sia nelle giovani generazioni, attraverso le scuole, sia nei cittadini.